Canovacci e strofinacci

17
GARDEN-3banner
Tutto su :

Il tradizionale strofinaccio a quadretti rossi è ancora un grande classico

Ma gli strofinacci con motivi, immagini o pois stanno diventando sempre più popolari. Realizzati in cotone, lino o misto cotone, gli strofinacci sono disponibili in confezioni da 4, 6 o 12 pezzi. La versione in spugna è ultra assorbente, resistente e repellente allo sporco. Per una cura igienica, lavate regolarmente gli strofinacci da cucina a 90 gradi con un prelavaggio. Evitare di mescolare gli asciugatutto con i vestiti o altra biancheria per la casa.

Li usiamo più volte al giorno senza nemmeno pensarci. Per pulirci le mani, per asciugare i piatti... lo strofinaccio è semplicemente indispensabile. Per assicurarsi che rimanga con voi a lungo, è essenziale sceglierlo con cura. Ci sono diversi criteri da tenere in considerazione, ed eccoli.

Trovare gli strofinacci ideali

È possibile acquistare il primo strofinaccio che capita senza nemmeno prestare attenzione alle sue caratteristiche. Un modello classico che si pulisce male, si strappa dopo pochi mesi di utilizzo e per di più è brutto è poco utile. Ma se non volete questo tipo di strofinaccio, è meglio dedicare un po' più di tempo a controllare alcuni punti molto importanti per assicurarvi di essere soddisfatti del vostro prodotto.

Il primo criterio che merita attenzione? Il materiale. Sul mercato troverete un'ampia gamma di strofinacci e, di conseguenza, una vasta gamma di materiali. È meglio scegliere un materiale nobile come il cotone o il lino. Sono i materiali più assorbenti e quindi i più adatti. Lasciate perdere i materiali sintetici, che senza dubbio sono spesso più economici, ma la cui capacità di assorbimento è molto inferiore. Si possono trovare anche strofinacci in misto lino/cotone. È il migliore disponibile, perché è resistente e ultra-assorbente.

Prima di acquistare un bel modello, è bene pensare anche al suo utilizzo principale. Se dovete pulire molti vetri, è meglio scegliere il lino. Questo materiale è ideale per le superfici in vetro. Non lascia segni ed è molto morbido. Quindi non graffia la superficie.

La microfibra, in commercio da qualche anno, è altamente assorbente. Molto morbido, questo materiale è perfetto per rifinire i piatti, ma anche per rimuovere la polvere dalle stoviglie o dalle superfici pulite in cucina.

Il nido d'ape è perfetto come asciugamano per le mani, poiché è un materiale molto morbido. Anche la spugna può essere una buona alternativa per le mani.

Il cotone è la scelta ideale per tutti gli usi, poiché è adatto a tutte le superfici.

Anche la grammatura non deve essere trascurata. Un buon strofinaccio parte da 220 g/m². I modelli da 275 g/m² sono da preferire, perché sono molto resistenti.

Lo strofinaccio, un accessorio di stile

Non ci pensiamo sempre, ma anche lo strofinaccio è un elemento che contribuisce alla decorazione. È quindi importante tenere conto di questo aspetto. Potete optare per un design classico, bianco, rosso, a quadri, ecc.

Potete anche investire in uno strofinaccio jacquard. Questi modelli presentano un motivo su entrambi i lati grazie a una speciale trama. È possibile scegliere tra un'ampia gamma di stili: nordico, di montagna, contemporaneo... Saranno perfetti in qualsiasi cucina.

Giocate con i colori per dare risalto alla vostra cucina. Un bel contrasto tra strofinacci e pareti avrà l'effetto migliore. Non esitate a investire in un set di colori diversi. In questo modo, potrete variare i piaceri e cambiare l'arredamento in base al vostro umore.

Lo strofinaccio può essere utilizzato anche sulla tavola. Ricordate di scegliere colori che si abbinino alla vostra biancheria da tavola.

15 45440.508488125 173 PRODUCTION